(10 Giugno 2019)
Alba Adriatica - Dal 1 luglio stop al fumo ed alle cicche di sigaretta, in spiaggia
L'ordinanza, la prima in Abruzzo, pone Alba in linea con le migliori localitÓ turistiche.
ALBA - Tempi duri e multe salate per fuma, in spiaggia. Infatti, a tutela del decoro, dell'ambiente e della salute pubblica, dal primo luglio entrerà in vigore l'ordinanza del sindaco, Antonietta Casciotti, che stabilisce il divieto di fumo e l'abbandono di rifiuti derivanti dallo stesso fumo, sull'intero territorio municipale. Con questo atto la cittadina rivierasca (prima in Abruzzo ad adottare un simile provvedimento), si conforma ad altre rinomate località turistiche italiane che hanno emanato simili ordinanze in precedenza, come nel vicino Comune di S. Benedetto del Tronto, appena qualche giorno fa. Chi non saprà resistere alla tentazione di accendere una sigaretta in riva al mare rischierà una multa che va dai 25 ai 500 euro, mentre divieto di fumo non riguarderà solo le concessioni balneari, bensì comprenderà anche le spiagge libere, la pineta litoranea a ridosso dell'arenile, nonché lo specchio d'acqua marina che va fino ai 200 mt. dalla battigia. A ciò si aggiunge anche il divieto di buttare le inquinanti cicche di sigaretta che, invece, interesserà tutto il territorio albense. Adesso però bisognerà anche posizionare i posacenere nel centro urbano, per evitare che le cicche vengano buttate in strada, specie davanti ai locali pubblici. Inoltre, si dovrà informare del divieto la cittadinanza, con apposita cartellonistica. Per i gestori di stabilimenti balneari si prevede l'obbligo di attrezzare specifiche zone esterne per fumatori. Tutti noi -ha affermato Massimo Zarroli dell'associazione dei balneatori locali Oba- abbiamo accolto con favore l'ordinanza che dà maggiore qualità alla cittadina costiera". Gli amministratori comunali, infine, sono convinti che che per il rispetto del provvedimento non si dovrà far ricorso a serrati controlli, in quanto la gran parte dei villeggianti capirà, come già avvenuto per cinema e locali pubblici, che è meglio non accendere "bionde", sigari e quant'altro, in spiaggia.
Ciao CittÓ - Direttore responsabile D'Eugenio Bernardo Francesco - ciaocitta@alice.it C.Fisc.:DGNBNR57R17A125C