Home Page

(28 Febbraio 2020)
Alba Adriatica - Terza proroga di spostamento del mercato del lunedý
La Giunta decide di proseguire l'esperimento per altri 8 mesi ma si prospetta l'addio definitivo.
ALBA - Arriva la terza proroga di spostamento sperimentale per il mercato settimanale del lunedì, in piazza del Popolo. Questa volta, a differenza delle precedenti disposizioni comunali (in vigore per 30 giorni), lo stop alle bancarelle in piazza durerà per quasi 8 mesi, dal 2 marzo al 26 ottobre prossimi. Nella delibera è stato ancora riproposto che tutti i banchi del settore non alimentare: 102 su un totale di 159 operatori commerciali autorizzati all'esercizio, continueranno ad esporre le loro merci in via Don Milani e in via Duca degli Abruzzi, nonché nelle aree adibite a parcheggio adiacenti. L'ennesima verifica per un eventuale e definitivo dislocamento del mercato settimanale, in luoghi circostanti ma non più in Piazza del Popolo, è iniziata lo scorso 15 dicembre e, da circa 2 mesi e mezzo, il grande spazio pubblico (10.000 mq.) è libero dai banchi degli ambulanti. La marcata protrazione dell'esperimento, da parte della Giunta municipale diretta dal sindaco Antonietta Casciotti, ormai, evidenzia la chiara volontà di chiudere con 40 anni di consuetudine che, già nell'ultimo decennio, aveva cominciato a registrare le prime osservazioni critiche, con lo scopo di mutare lo statico e arretrato contesto urbano. Lo svolgimento del mercato, anche se per una sola giornata a settimana, di fatto ha sempre impedito di poter effettuare interventi volti ad ammodernare la stessa piazza del Popolo, rimasta sempre uno squallido parcheggio senza gente, a dispetto del nome che porta. Fino a qualche tempo fa, con gli ambulanti italiani in campo, solo l'idea di dover traslocare altrove scatenava subito accese proteste nella sala consiliare del Comune. Adesso, invece, con la maggioranza di ambulanti di origine estera, non c'è stata mai alcuna obiezione. Alla luce delle ripetute proroghe, è normale ipotizzare che il mercato non tornerà mai più in piazza del Popolo e che a Palazzo di città si stia pensando ad un nuovo disegno per la più grande agorà della cittadina rivierasca.

(27 Febbraio 2020)
Alba Adriatica - "Salotto del libro", in biblioteca per leggere, parlare e riflettere
L'iniziativa culturale tende ad avvicinare il maggior numero di persone alla lettura.
ALBA - Si terrà domenica 1 marzo alle ore 17.30 presso la biblioteca comunale di Alba Adriatica, a Villa Flaiani, in via Roma, il "Salotto del libro" con i romanzi di Elena Ferrante, durante il quale si potrà parlare e riflettere insieme sul mistero dell'autrice, sul successo planetario della tetralogia "L'Amica geniale" condividendo il piacere della lettura. Saranno lette alcune delle pagine dei romanzi cercando di trovare analogie e differenze tra i libri, che vedono protagoniste le amiche–nemiche Lena e Lilù, e la “La vita bugiarda degli adulti”, ultima fatica letteraria dell’autrice uscita nello scorso mese di novembre. Gli appuntamenti del “Salotto del libro” durante i quali sono stati già commentati “Benevolenza cosmica” dell’esordiente Fabio Bacà e “I leoni di Sicilia” di Stefania Auci, vogliono avvicinare il maggior numero di persone alla lettura e suscitare una riflessione sui casi editoriali del momento. Quest'iniziativa rientra nel programma delle attività a cura della Pro Loco Spiaggia d'Argento per la valorizzazione culturale del territorio, che prevedono incontri di lettura e di scrittura per bambini in età scolare e prescolare, incontri con gli anziani del Centro Ricreativo Lidia e laboratori didattici in collaborazione con le scuole del territorio.


(26 Febbraio 2020)
Alba Adriatica - M5S: Il marketing turistico tema prioritario in Regione
I pentastellati albensi solidali con i problemi attuali del comparto turistico abruzzese.
ALBA - “Leggiamo sulla stampa -scrivono in una nota gli attivisti del Movimento 5 Stelle albense- il grido d’allarme degli albergatori che fa pensare ad una stagione turistica deprimente. I paesi come Alba Adriatica vivono di turismo e le difficoltà sono evidenti; a risentirne sarebbe l’intera comunità e tutto il territorio vibratiano. La nostra idea è che turismo è lavoro, lavoro è sviluppo, quindi in questo momento le categorie operanti in questo settore hanno la nostra solidarietà. È chiaro che la priorità regionale in questo momento è la tutela della salute di tutti gli abruzzesi e siamo convinti che l’emergenza Coronavirus si risolverà presto, ciò però non esclude di occuparsi anche di altro. "Ho origini marchigiane -dice Emanuela Bizzarri, una degli attivisti del gruppo- e conosco bene il modus operandi delle Marche in questo settore (a titolo esemplificativo riportiamo lo spot “Marche Infinita Bellezza”), mi sento quindi di poter condividere la richiesta fatta alla Regione dal presidente di Costa dei Parchi. Auspichiamo pertanto che l’Assessore Febo sappia recepire le istanze e renderle operative con azioni concrete. La prima cosa necessaria -per i 5Stelle- è la valorizzazione e la promozione della Regione Abruzzo attraverso vari canali, uno fra tanti il digitale. L’Abruzzo è una terra che offre esperienze uniche e personalizzate, che si caratterizza per paesaggi mozzafiato, è un luogo ricco di meraviglie naturali, si presta a diversi tipi di turismo e quando la si conosce, poi si torna in Abruzzo. Lo sforzo -si conclude- che richiediamo alla Giunta è proprio quella di fare del Marketing turistico, oggetto imminente di azione politica".


(24 Febbraio 2020)
Alba Adriatica - Approvato il progetto di educazione ambientale nelle scuole
I corsi "Acqua, sole e vento", "Al fiume, al mare ad imparare", affidati al CEA di Martinsicuro.
ALBA - Il centro rivierasco mostra sempre più sensibilità ed interesse verso i temi ambientali. Infatti, ha accettato il progetto per le scuole elementari e medie denominato "Acqua, sole e vento", affidando al Centro di Educazione Ambientale (CEA), con sede a Martinsicuro, il servizio di educazione ambientale. L'amministrazione di Palazzo di città, diretta dal sindaco Casciotti, con tale atto anche allo scopo di incrementare il punteggio utile per l'assegnazione della prossima Bandiera Blù, permetterà agli alunni dell'Istituto comprensivo di Alba di partecipare a specifici corsi di insegnamento ambientale, divisi in due rami: "Al fiume e al mare ad imparare, le forme, i processi dell'ambiente costiero e fluviale" ed appunto "Acqua, sole e vento, così l'energia si rinnova". Le attività didattiche si svolgeranno sia all'interno delle aule scolastiche che all'esterno con escursioni lungo la foce del fiume e sull'arenile. Durante le lezioni che avranno una durata di 10 ore per ogni classe coinvolta nel progetto, oltre ai materiali cartacei verranno utilizzati anche filmati, file e diapositive. "L'obiettivo -in sintesi si legge nella scheda del progetto- è quello di educare le nuove generazioni all'osservazione e alla conoscenza dei processi che determinano gli ambienti costieri e fluviali, nonché verso la problematica questione dell'energia, mostrando loro le attuali alternative disponibili sul territorio, sia nazionale che locale". L'iniziativa è stata messa in campo anche grazie alla collaudata collaborazione tra il Comune ed i dirigenti dell'Istituto comprensivo albense, mentre Il costo per le casse municipali, al fine di organizzare tale disegno didattico, è stato stabilito in 3.660 euro, Iva inclusa.

Ciao CittÓ - Direttore responsabile D'Eugenio Bernardo Francesco - ciaocitta@alice.it C.Fisc.:DGNBNR57R17A125C