Home Page

(18 Ottobre 2021)
“Mamma lingua. Storie per tutti, nessuno escluso” per bambini stranieri
L'iniziativa culturale si svolgerà nella biblioteca comunale, dal 18 al 24 ottobre
ALBA - La Biblioteca Comunale “Domenico Pantone” di Alba Adriatica ospiterà dal 18 al 24 ottobre la valigia dei libri del progetto nazionale “Mamma lingua. Storie per tutti, nessuno escluso” dell’Associazione italiana biblioteche e vincitore del Bando “Leggimi 0-6” 2019 del Centro per il libro e la lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Il progetto, al quale l’ente culturale albense ha aderito con l’Asilo Nido Comunale L’Orsetto di Alba Adriatica, si rivolge alla fascia di bambini di età compresa tra 0 e 6 anni delle più numerose comunità straniere del nostro paese: il riconoscimento delle diverse lingue d’origine e delle diverse situazioni di bilinguismo costituiscono il modo più efficace per favorire l’apprendimento dell’italiano e migliorare l’integrazione delle famiglie straniere. Per tutta la settimana ci saranno nei locali della biblioteca presso Villa Flaiani delle iniziative promosse dall’Amministrazione Comunale, guidata dal sindaco Antonietta Casciotti, e a cura della Pro Loco Spiaggia d’Argento. Durante l’orario di apertura dell’ente culturale sarà visitabile la mostra di albi illustrati in lingua originale dal titolo “SiAmo noi i libri di Mammalingua”, al mattino sono in programma eventi per gli alunni e i docenti dell’Istituto Comprensivo di Alba Adriatica e nel fine settimana appuntamenti di lettura in italiano e in altre lingue del mondo con attività laboratoriali con il coinvolgimento dei genitori bilingue. Lunedì 18 ottobre alle ore 17.00 presso l’Asilo Nido Comunale L’Orsetto a cura delle operatrici e delle mamme volontarie coinvolte nel progetto si terranno delle letture in spagnolo e in albanese per i bambini iscritti al servizio socio-educativo con i loro genitori. Gli appuntamenti, in programma, sono realizzati anche in collaborazione con la Biblioteca regionale “Melchiorre Delfico” e si avvale dell’importante supporto della sezione Abruzzo della Società medici pediatri. Per ulteriori informazioni si può contattare il numero 349/7594945

(18 Ottobre 2021)
Incontro tra il consorzio Atea e la Camera di commercio del Gran Sasso
La neo presidente Antonella Ballone garantisce supporto alle iniziative dei pellettieri
ALBA - Intenso il lavoro messo in campo dal consorzio dei pellettieri abruzzesi Atea, per la ripresa del settore. Lo scopo principale è quello di contrastare la pesante crisi in corso che rischia di far chiudere molte fabbriche del sodalizio, composto da più di 50 aziende. L'ultimo passo mosso dal presidente di Atea Eccellenze Artigiane, Francesco Palandrani, è stato quello di invitare la neo presidente della Camera di Commercio del Gran Sasso d'Italia, Antonella Ballone. L'incontro (nella sede albense del consorzio, alla presenza di diversi pellettieri), ha posto al centro della discussione le problematiche di un comparto che registra oltre 2.000 addetti. "Auspico -ha premesso Palandrani- una proficua  collaborazione con la nuova Camera di Commercio del Gran Sasso, per ottenere migliori risultati nella nostra campagna di ricerca di nuovi mercati. Al momento -rivela l'imprenditore- stanno lavorando solo le ditte per conto terzi che producono borse per griffe affermate, mentre le altre con propri marchi moda sono ancora ferme". La neo presidente della Camera di Commercio si è mostrata disponibile ad accogliere le richieste del consorzio, ricordando che in tale percorso non può essere esclusa la Regione. "Bisogna avere un unico interlocutore -ha detto Antonella Ballone- e non si deve più andare in ordine sparso alle fiere internazionali. Abbiamo attivato un ufficio informazioni per le aziende e presto apriremo sedi in zona Atri e Val Vibrata. Non mancherà -ha concluso- il nostro supporto". Tra i problemi affrontati: risorse del Pnrr, internazionalizzazione del prodotto, sostenibilità e transizione, è emerso anche un aspetto particolare, quale il ricambio generazionale del personale. "Abbiamo -ha proseguito Palandrani- forti difficoltà a reperire nuova manodopera, considerato che la gran parte dei nostri lavoratori ha un'età superiore ai 50 anni. Stiamo sviluppando un progetto per coinvolgere gli studenti degli istituti professionali di Stato, con l'intento di illustrare i vantaggi occupazionali che offre il settore della moda. Il 15 novembre prossimo -ha annnuciato- organizzeremo un altro convegno, invitando studiosi ed esperti del settore". Intanto, dopo un anno di preparazione, è arrivato l'atteso momento di far apparire Atea sulla piattaforma Alibaba, con un variegato campionario di prodotti moda, fin dalla prossima settimana.

(14 Ottobre 2021)
“Io sono di ASPIES giovane valoroso del PRETUZIO”, di Nicolino Farina
Lo scrittore illustrerà il suo romanzo storico. Saranno presenti i sindaci di Alba e di Campli
ALBA - Si terrà venerdì 15 ottobre alle ore 21 a Villa Flaiani ad Alba Adriatica, la presentazione del romanzo storico “Io sono di ASPIES giovane valoroso del PRETUZIO” con la partecipazione dell’autore Nicolino Farina. Durante l’incontro promosso e organizzato dall’Amministrazione Comunale, in collaborazione con la Biblioteca Comunale “Domenico Pantone”, la Pro Loco Spiaggia d’Argento e Artemia Nova Editrice interverranno anche il sindaco della Città di Alba Adriatica Antonietta Casciotti e il sindaco della Città di Campli Federico Agostinelli. L’autore parlerà, sia della genesi del romanzo ambientato nel VII secolo A.C nel territorio del Pretuzio, sia dei tanti temi presenti nella sua fatica letteraria. Le vicende del giovane protagonista Aspies aiutano a conoscere il territorio del Pretuzio, abitato da un popolo antico di stirpe Italica, capace di una cultura straordinaria. Nicolino Farina, ha lavorato per oltre quarant’anni nelle Sovrintendenze Archeologiche della regione Abruzzo e dal 2010, al Museo Archeologico Nazionale di Campli e alla Necropoli di Campovalano; è giornalista e uno, tra gli storici più importanti del nostro territorio, tanto che suoi contributi compaiono in progetti editoriali rilevanti tra cui: Documenti dell'Abruzzo Teramano, e Gente d'Abruzzo – dizionario biografico. Per ulteriori informazioni si può contattare il numero 349/7594945


(10 Ottobre 2021)
Spiaggia coperta da detriti e chalet danneggiati nella zona Nord
Danni economici anche per il Comune che ora dovrà rimuovere il materiale spiaggiato
ALBA - Dopo la violenta mareggiata, il litorale albense è tornato ad essere completamente coperto da detriti di ogni genere. Un evento sporadico che, oltre a causare ingenti danni alle strutture balneari della riviera Nord, costringerà anche il Comune ad un notevole esborso di denaro pubblico per affidare la rimozione di tonnellate di scarti, all'azienda Poliservice che si occupa della raccolta dei rifiuti in tutta Val Vibrta. Impossibile al momento camminare in riva al mare diventata un lungo tappeto, fatto di grandi tronchi d'albero e montagne di canne fluviali, trascinati dal torrente in piena. Non mancano poi diversi oggetti di grandi dimensioni in ferro, contenitori di vetro e plastica. Il mare in burrasca ha riversato detriti fin sopra i massi posti a protezione della Bambinipoli comunale. Per i lidi balneari che operano sull'eroso lungomare Nord, si è riproposto il solito scenario di grande distruzione. Infatti, la forza delle onde, grazie al vento che ha pure sollevato controssoffitti e coperture degli stabilimenti marini, ha raggiunto i loro fronti, facendo sparire del tutto gli ultimi lembi di spiaggia rimasta, nonché penetrando all'interno dei locali. La conta dei pesanti danni economici, è ancora da stimare ma, come in precedenti mareggiate, si aggirerà intorno a cifre di alcune migliaia di euro. I balneari coinvolti sperano che sia l'ultima conta, alla luce del fatto che per la prossima estate partirà il progetto della spiaggia di alimentazione che dovrebbe salvaguardare i loro arenili, per almeno 5 anni. Ora per pulire l'arenile bisognerà attendere i prossimi giorni, quando arriveranno ruspe e camion della Poliservice per effettuare la raccolta differenziata del materiale spiaggiato.

Ciao Città - Direttore responsabile D'Eugenio Bernardo Francesco - ciaocitta@alice.it C.Fisc.:DGNBNR57R17A125C