Home Page

(19 Febbraio 2019)
Alba Adriatica - Problemi e guasti nelle principali vie cittadine
"Lega con Te", segnale la scarsa manutenzione di viale Della Vittoria e di viale Mazzini
ALBA - Tornano in campo le segnalazioni e le lamentele per la scarsa manutenzione delle principali arterie stradali cittadine, in modo particolare di viale Della Vittoria e viale Mazzini. Le vie in oggetto, le più trafficate del centro urbano albense, sono finite nel mirino dell'associazione locale "Lega con Te", presieduta da Lucrezia Rasicci. Nella nota sono state allegate anche alcune foto che mettono in mostra i segni del tempo e la prolungata assenza di interventi tecnici, volti a sistemare le eventuali problematiche del caso. "L'amministrazione comunale-  osservano gli aderenti all'associazione- dovrebbe garantire la manutenzione ordinaria di due delle strade più importanti per la cittadina. Dall'arredo urbano in alcuni tratti staccato, alle radici degli alberi, che rendono complicato il percorso dei pedoni e dei portatori di handicap. L'augurio -viene poi sottolineato- è che da parte dell'amministrazione municipale vi sia un'attenzione su queste situazioni e una rapida risoluzione delle stesse". Il discorso di rendere più presentabili e fruibili tali strade, tuttavia, non è di adesso. I tentativi di migliorare la situazione urbana, specie in viale Della Vittoria, sono in corso da un quarto di secolo, con esiti poco soddisfacenti anche per le passate amministrazioni. In viale Mazzini, invece, non è mai stato fatto nulla. Dall'altro canto, anche per l'assessore al Commercio, Paolo Cichetti, il tema è, da sempre, una sfida. "Sappiamo bene -ha detto sull'argomento- com'è la realtà di queste strade urbane ma per mutarla in meglio c'è l'esigenza di reperire fondi alquanto sostanziosi. Intanto, proprio per analizzare tali problemi, il prossimo 28 febbraio alle ore 21 nella sala delle Conferenze prima assemblea pubblica indetta dal sindaco, Antonietta Casciotti. Al centro dell'incontro , gli 8 mesi di gestione di Palazzo di città.

(18 Febbraio 2019)
Alba Adriatica - Cichetti: "piazza IV Novembre pronta entro il 10 marzo"
Inaugurazione sempre pił vicina anche se al momento l'Ente ha gravi problemi nella Bambinopoli.
ALBA - Mentre i lavori di riqualificazione procedono a ritmo serrato, tra i cittadini albensi cresce l'attesa per l'inaugurazione della nuova piazza IV Novembre, sede del Municipio centrale e della chiesa di S. Eufemia. Le opere, al momento ancora semi coperte dalle reti di delimitazione, lasciano però intravvedere il positivo "restayling" dello spazio pubblico che riporterà in auge il luogo più storico della località balneare. "La piazza -ha spiegato l'assessore al Commercio, Paolo Cichetti- verrà riaperta entro il prossimo 10 marzo anche se a causa di eventi devastanti quali la scorsa mareggiata, per ora abbiamo rinviato ulteriori decisioni e provvedimenti per renderla ancor più bella, dopo la riconsegna dei lavori". L'intervento in corso anche se ha suscitato qualche critica tra le opposizioni consiliari, è stato fortemente voluto dall'amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonietta Casciotti. Sì, perché il degrado dell'area era arrivato al limite, alla luce del fatto che l'ultimo ammodernamento risaliva al 1989, quando venne eliminata la fontana zampillante, per posizionare un monumento alla Libertà. "Quest'ultimo -ha detto Cichetti- si trova nel magazzino comunale ma presto dovrà essere risistemato, dato che dopo 30 anni presenta numerose magagne. Non verrà certamente eliminato -ha poi specificato Cichetti- ma dobbiamo ancora scegliere il luogo in cui dovrà essere ricollocato". Il tema della piazza, in questi giorni, è stato offuscato dall'emergenza registrata nel parco comunale della Bambinopoli, colpita in maniera pesante dalla furia del mare in tempesta. "Siamo impegnati -ha concluso l'assessore- nella salvaguardia della struttura, ad iniziare dal rifacimento dei bagni pubblici, nonché per eliminare le infiltrazioni d'acqua piovana".

(16 Febbraio 2019)
Alba Adriatica - 100mila per nuovi asfalti in cittą, a partire da via Abruzzo
La cospicua somma arriva dal Governo, mentre continua la lotta contro chi butta pattume in strada
ALBA - I finanziamenti assegnati dal Governo centrale per i Comuni italiani che hanno una popolazione inferiore ai 20mila abitanti, hanno visto l'elargizione per Alba (circa 13.000 residenti) di 100mila euro. Tali soldi verranno spesi per il rifacimento del manto stradale di alcune vie dissestate della cittadina costiera e saranno utilizzati entro la prossima primavera. La concessione del cospicuo fondo economico è stata ratificata, qualche giorno fa, con una delibera della Giunta municipale, dopo l'avvenuta pubblicazione sula Gazzetta ufficiale. Lo stanziamento previsto nella manovra economica del Governo "gialloverde a favore dei piccoli Comuni, comunque, permetterà di intervenire per mettere in sicurezza alcune strade del centro balneare, ad iniziare da via Abruzzo, nel quartiere di Villa Fiore che d'estate è super affollato di turisti. Entro il prossimo 15 giugno arriverà la prima parte del fondo statale per una quota pari al 50% ma a condizione che le opere vengano avviate entro il 15 maggio prossimo, pena la perdita del contributo. Un'occasione da non perdere, alla luce dello stato di deterioramento di numerose arterie stradali cittadine che aumenta il rischio di incidenti. Pertanto, a Palazzo di città gli uffici comunali preposti hanno già messo in moto sin d'ora tutte le procedure utili per ottenere lo stanziamento ed effettuare nei tempi previsti i lavori di asfaltatura. Il progetto, in mano all'Ufficio tecnico comunale, verrà ben definito nelle prossime settimane anche perché si cercherà di utilizzare i 100mila euro anche per altre strade malmesse. Nel frattempo, l'amministrazione comunale, diretta dal sindaco Antonietta Casciotti, sta combattendo contro una folla di persone incivili che continua a buttare sacchi del pattume in varie zone di Alba, addirittura anche nella zona artigianale in cui è stato aperto un grande centro di raccolta dei rifiuti differenziati. L'ultima bonifica è stata nell'area del campo sportivo in via degli Oleandri, dove sono stati piazzati alcuni grandi massi di cemento per impedire l'accesso a coloro che sporcano e degradano l'immagine della cittadina turistica. Purtroppo, chi non rispetta l'ambiente continua a buttare buste anche nel letto del torrente Vibrata.

(14 Febbraio 2019)
Alba Adriatica - Il Comune aderisce all'intesa tra Albatour e Universitą
Il fine dell'iniziativa č quello di riportare in auge il vetusto lungomare Marconi
ALBA - Delibera della Giunta comunale, diretta dal sindaco Antonietta Casciotti, per aderire al protocollo d'intesa stipulato tra l'Università di Camerino e l'associazione degli albergatori albensi "Albatour". L'iniziativa, già siglata lo scorso 9 novembre 2018, oltre al sodalizio di operatori turistici, vede in campo la scuola Ateneo Architettura e Design "E Vittoria", del centro universitario marchigiano. Un atto importante per il futuro e per lo sviluppo turistico della frequentata località balneare, finalizzato alla promozione di un concorso di idee per la riqualificazione del lungomare Marconi di Alba Adriatica, riservato a studenti universitari e neolaureati in architettare e ingegneria. "Albatour" ha formalmente richiesto anche una concreta collaborazione da parte dell'Ente municipale che ora non ha mancato di dare il suo appoggio per riportare in auge uno dei luoghi più belli della cittadina che negli ultimi anni ha perso un pò del suo passato splendore. Il Comune costiero peraltro ha già inserito nel programma triennale delle Opere pubbliche la voce che riguarda proprio nuovi interventi tecnici sulle piste ciclabili e pedonali della riviera, per un importo di spesa nei prossimi 3 anni previsto in 2.800.000 euro, da effettuare a stralci. Tale intento però potrà trovare applicazione soltanto in caso di vendita di beni e immobili comunali dismessi che, al momento, attendono la conclusione del loro censimento. L'adesione al protocollo d'intesa rientra nel percorso di creare una cabina di regia per giungere a dare un preciso indirizzo su come realizzare il lungomare dei prossimi anni, considerato che l'attuale assetto risale a circa 50 anni fa. Il progetto, alla luce dell'incessante erosione marina, specie nella zona Nord di Alba, comunque, non potrà esimersi dal valutare con attenzione anche questa particolare problematica.

Ciao Cittą - Direttore responsabile D'Eugenio Bernardo Francesco - ciaocitta@alice.it C.Fisc.:DGNBNR57R17A125C