Home Page

(25 Maggio 2019)
Alba Adriatica - Il Comune ringrazia con una targa ricordo due carabinieri
Cerimonia per omaggiare il lungo servizio del maresciallo Camisa e dell'appuntato Sarri.

ALBA - Particolare cerimonia nell'aula consiliare di Palazzo di città per rendere omaggio all'operato di due militari della Compagnia dei carabinieri di Alba Adriatica, ora in pensione dopo oltre 40 anni di servizio. Ad essere premiati con una targa ricordo sono stati il luogotenente Gregorio Camisa (giunto ad Alba nel 1992 con l'apertura della nuova caserma Isaia Ceci e per anni a capo del Nucleo operativo) e l’appuntato scelto Rocco Santoro, in servizio dal 1988 nell'ex caserma in via Maternità. Non sono mancati momenti di commozione, quando il sindaco Antonietta Casciotti ha preso la parola per ricordare la loro lunga carriera militare e per ringraziarli dell'importante contributo dato in questi decenni di presenza sul territorio."Con sensibilità e professionalità -ha detto il primo cittadino albense- avete saputo proteggere e salvaguardare i nostri cittadini, infondendo un sano principio di libertà e di legalità. Siete stati un punto di riferimento anche per le amministrazioni comunali e vi ringraziamo con affetto e riconoscenza per la vostra attività, caratterizzata da disponibiltà e partecipazione ai problemi della nostra città". Alla cerimonia hanno partecipato anche diversi colleghi della Compagnia dei carabinieri di Alba Adriatica, diretta dal tenente colonnello Emanuele Mazzotta che nel suo intervento ha apprezzato l'inizativa dell'amministazione civica (la prima a 27 anni dall'insediamento della Compagnia) nei confronti di esponenti dell'Arma dei carabinieri che si appresta, tra pochi giorni, a celebrare 204 anni di esistenza.


(25 Maggio 2019)
Roseto - Poesia, fotografia e musica al circolo culturale Chaikhana
Margherita Di Marco presenterą l'opera prima di poesie "Dove nasconde gli occhi il cielo?"
ROSETO - Questa sera, alle ore 21, al circolo culturale Chaikhana (via E. De Amicis 13) la Compagnia dei Merli Bianchi e il Circolo culturale Chaikhana organizzeranno la presentazione dell’opera prima di poesie “Dove nasconde gli occhi il cielo?” (Arsenio Edizioni) di Margherita Di Marco, con fotografie di Pasquale Tarquini. Interverranno Evila Rosa Tovar (presidente del circolo Chaikhana), e Valeria Di Felice (editrice). Intermezzi musicali e letture a cura di Massimiliano D’Aloiso. Margherita Di Marco nasce a Giulianova (TE). Attrice e docente teatrale. Attiva in diversi progetti nel sociale e di impegno civile attraverso il teatro. Scrive le drammaturgie dei suoi spettacoli e quelli della Compagnia dei Merli Bianchi di cui è co-fondatrice (2009). Ne è un esempio lo spettacolo Rosetta Malaspina, rappresentato in varie città, tra cui Palermo, Cinisi (PA), Reggio Calabria, Caulonia (RC), Marsciano, Araxa (Brasile) e Vienna. Pasquale Tarquini nasce a Montesilvano (PE). Co-fondatore della Compagnia dei Merli Bianchi (2009).  Nei suoi scatti predilige il bianco e nero per il teatro e colori accesi per i riflessi d’acqua che ha inseguito e immortalato in Italia e all’estero. Mostre fotografiche: What’s art inside? (2011), Riflessi di Luce (2012), Corteccia (2017).



(21 Maggio 2019)
Alba Adriatica - Intesa contro l'erosione tra Alba, Martinsicuro e Tortoreto
Firmato l'accordo tra i sindaci Antonietta Casciotti, Massimo Vagnoni e Domenico Piccioni
ALBA - Stamane, nella sede municipale albense, è stato siglato un importante accordo per il contrasto all'erosione marina che colpisce la fascia costiera vibratiana. A firmare il documento d'intesa, tra i Comuni di Alba, Martinsicuro e Tortoreto, sono stati i rispettivi sindaci: Antonietta Casciotti, Massimo Vagnoni e Domenico Piccioni. La particolare occasione ha visto anche la partecipazione dei consiglieri regionali Dino Pepe, Emiliano Di Matteo e Marco Cipolletti, nonché di molti albergatori e balneatori dei tre Comuni rivieraschi che, d'ora in avanti, formeranno un fronte unico contro l'erosione, dimenticando anacrostici e dannosi campanilismi. La nuova strategia prevede di non effettuare, come in passato, pennelli in massi a tratti limitati, in considerazione del fatto che spostano verso Sud il fenomeno erosivo. Inoltre, bisogna intervenire con barriere rigide e in modo celere sull'intero litorale vibratiano e rivolgersi alla Regione per ottenere stanziamenti adeguati a realizzare le opere richieste. Un primo passo che segna un  approccio diverso al problema erosivo che avanza sempre più e che sta mettendo a rischio l'attività di molte concessioni demaniali ed hotel. L'atto sottoscritto presto verrà ratificato nelle rispettive aule consiliari, mentre in seguito sarà invitato ad Alba il presidente della Regione, per un incontro pubblico sul tema. "Il contrasto all'erosione -ha detto la Casciotti- non può essere fatto in modo solitario ma dev'essere condiviso, facendo fronte comune. Non contano bandiere o appartenenze politiche ma la necessità per l'intero comprensorio di avere un approccio concreto e condiviso, per intraprendere insieme -ha concluso- un percorso efficace, risolutivo".

(20 Maggio 2019)
Alba Adriatica - Ripascimento morbido dell'arenile Nord in dirittura d'arrivo
A giorni arriverą la draga che riverserą sabbia per 700 metri lineari di arenile.
ALBA - Tra pochi giorni scatteranno le attese opere di ripascimento morbido dell'arenile Nord, il tratto più eroso della costa albense, specie dopo la recente e violenta mareggiata di febbraio. Il progetto esecutivo è già stato approvato ed ora si passa alla gara per affidare i lavori, mediante il mercato elettronico della publica amministrazione. Il piano previsto dalla Giunta comunale, diretta dal sindaco Antonietta Casciotti, ha messo in campo un investimento complessivo di 230mila euro: 150mila euro finanziati dalla Regione per la mareggiata, più 80mila euro rimasti da un precedente avanzo di spesa per un simile intervento, finora, mai utilizzato. Entro fine mese, verrà dato il via ai motori della draga che riverserà migliaia di metri cubi di sabbia marina lungo 700 metri lineari di litorale albense, dalla Bambinopoli comunale verso Sud, all'altezza del lungomare con via Rovig. In sostanza, si tratta dello stesso procedimento effettuato la scorsa estate anche se della sabbia depositata, l'anno scorso, non resta alcuna traccia. Il programma per ridare qualche metro di arenile in più ai balneatori della zona Nord, avrà bisogno di un paio di settimane di tempo, mentre l'azienda che si aggiudicherà l'appalto dovrà aprire il cantiere entro 5 giorni dall'assegnazione dei lavori. In questo lasso di tempo, verrà intrapresa anche l'azione di trasloco delle vongole presenti nelle aree marine individuate per il prelievo di sabbia, con la potente draga. "Dopo il parere positivo del Cnr, -ha spiegato in merito il presidente del Cogevo, Giovanni Di Mattia- ora siamo in attesa delle relative autorizzazioni del Ministero ma nel giro di qualche giorno, si potrà dare avvio alle opere di spostamento delle vongole nei fondali non interessati dal prelievo di sabbia".

Ciao Cittą - Direttore responsabile D'Eugenio Bernardo Francesco - ciaocitta@alice.it C.Fisc.:DGNBNR57R17A125C