Home Page

(8 Luglio 2020)
Alba Adriatica - Estate sicura con Polizia, vigili urbani e carabinieri in campo
Il vice sindaco Ciccarelli: "la prioritā č garantire sicurezza a turisti e cittadini".
ALBA - "Il posto di polizia sulla costa -si legge in una nota del vice sindaco Alessandra Ciccarelli- è confermato anche per la stagione estiva 2020 ad Alba Adriatica già da sabato 4 luglio 2020, sino a metà settembre, presso i locali comunali già in uso alla Camera di Commercio, che al momento ha sospeso il servizio a causa delle misure anti covid-19. L'amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonietta Casciotti, si appresta anche ad assumere cinque agenti di polizia locale stagionali, dopo aver già rinnovato la convenzione con i volontari dell’Associazione Nazionale dei Carabinieri. Due le priorità per la Ciccarelli. "La prima è garantire la sicurezza delle centinaia di migliaia di persone che in estate vivono nelle località costiere vibratiane, anche per quanto concerne il rispetto delle misure imposte per il contrasto della diffusione del Covid-19. La seconda necessità prioritaria è quella del contrasto al commercio abusivo. Per questo -sottolinea l'assessore comunale- sarà utile anche la Polizia che, come avvenuto lo scorso anno, può intervenire con azioni di controllo del territorio disposti dal Questore. Sul lungomare, invece, sono già operativi i volontari dell’Associazione Nazionale dei Carabinieri, con il supporto degli Agenti di Polizia Locale già impegnati nei controlli in spiaggia, sul territorio comunale, oltre a garantire tutti i servizi di competenza. Tutto ciò -conclude la Ciccarelli- va ad aggiungersi al lavoro profuso dalla locale Compagnia dei Carabinieri".


(3 Luglio 2020)
Alba Adriatica - Spiaggia Nord rovinata da pietre e erosione
Sassi che provocano dolore e ferite. Ombreggi ormai ridotti a solo due file.
ALBA - Nel tratto di arenile Nord della riviera albense riemergono alcuni problemi mai risolti che, puntualmente, fanno scattare lamentele e proteste, da parte di bagnanti ed operatori turistici. Per i primi, in modo particolare, si ripropone la fastidiosa presenza di pietrame lungo la battigia, nonché in mare per alcuni metri. Forte dolore ai piedi garantito ma anche piccole ferite, per coloro che passeggiano in riva o, peggio ancora, che fanno il bagno, in quanto non visibile. Circa 300 metri di spiaggia disseminata da grandi pietre prima di poter tornare a calcare soffice sabbia, procedendo verso l'arenile Sud, il più preferito da turisti e residenti. Un notevole danno per la storica zona turistica della cittadina costiera che si aggiunge all'incessante fenomeno erosivo. "Abbiamo -racconta Sandro Addezi da oltre 30 anni gestore del lido Nettuno- già segnalato gli evidenti effetti negativi provocati dai sassi che un tempo non c'erano. Comunque, -sottolinea- l'aspetto più preoccupante resta l'erosione che ha ridotto le concessioni demaniali ai minimi termini. Nei primi anni 90 -ricorda Addezi- posizionavo circa 200 ombrelloni, mentre adesso non arrivo neanche a 50, giardino compreso". Sensazione di abbandono e declino, per la delusione del mancato mini ripascimento di 7.000 mc. di sabbia, per 150mila euro, accentuata inoltre dalla crisi economica provocata dal Covid19. L'operazione promessa avrebbe già dovuto essere effettuata lo scorso mese ma ha registrato intoppi burocratici. A questo punto della stagione balneare, con ombreggi ed attrezzature installati, sembra essere tramontata, rinviata all'estate 2021.

(2 Luglio 2020)
Alba Adriatica - Ancora molto bassa la presenza di turisti negli hotel
Da lunedė prossimo si potrā fare la conta definitiva degli alberghi che resteranno chiusi.
ALBA - Procede la lenta riapertura delle circa 130 strutture ricettive che operano nella località balneare abruzzese, di cui 80 alberghi. In queste ultime ore, si sta registrando il ritorno in campo di hotel importanti posti in prima fila sul lungomare, ad iniziare dal "Doge", "Baltic" e "Petite Fleur". Per il presidente del consorzio turistico Costa dei Parchi, Andrea Montecchia, "Sono gli ultimi giorni utili per riaprire. Se non sarà entro domani, -dice- è finita". Intanto, luci e insegne non sono mai state accese in tre storici alberghi: "President", "Riccione" e "Boston", dove all'ingresso campeggiano cartelli che danno appuntamento alla stagione estiva 2021. Questa lista iniziale però si è allungata, annoverando altre rinunce definitive (Impero, Adriatico, Boracay) anche se per la conta finale di coloro che non avranno rimosso i pannelli dai propri hotel, bisognerà attendere l'inizio della prossima settimana. "Bisogna -aggiunge Montecchia- fare un elogio a chi ha deciso di riaprire, perché la situazione resta molto critica. Al momento, riceviamo un enorme quantità di richieste d'informazioni ma poi non si chiude con la prenotazione". Stando al presidente di Costa dei Parchi, emergerebbe un grande voglia di trascorrere le vacanze al mare, ancora frenata dalla paura del contagio. "Il nostro auspicio -conclude Montecchia- è in un massiccio arrivo di turisti in agosto che possa permettere di recuperare una parte delle sicure perdite economiche di questa stagione". Infatti, la stragrande maggioranza degli alberghi aperti che l'anno scorso, in questo identico periodo, ospitava quasi 200 villeggianti, ora ne conta appena qualche decina.

(1 Luglio 2020)
Val Vibrata - Posto estivo della Poliza di Stato sulla costa vibratiana
Dal prossimo 6 luglio, fino al 15 settembre, il presidio sarā aperto ad Alba, in via Bafile.
VAL VIBRATA - Maggiore sicurezza sulla costa vibratiana anche per l'estate 2020. Non si prevede una classica ed affollata stagione turistica, causa Covid19, ma per i Comuni rivieraschi della Val Vibrata è stato essenziale ottenere la riconferma del posto estivo della Polizia di Stato. L'importante servizio di controllo e pattugliamento nei tre centri balneari di Alba, Martinsicuro e Tortoreto, scatterà il prossimo 6 luglio, per restare attivo fino al 15 settembre 2020. Per il quarto anno consecutivo, il presidio stagionale per accogliere gli agenti della Polizia, è stato istituito nella collaudata sede comunale albense distaccata in via Bafile, che già registra la presenza degli uffici del Corpo di polizia municipale e dei carabinieri forestali. Un potenziamento molto atteso, in particolare dagli operatori turistici ma anche da residenti e villeggianti, sempre più esigenti in tema di sicurezza. L'arrivo dei poliziotti, inoltre, contribuirà a rafforzare compito delle altre Forze dell'ordine in campo: Carabinieri della Compagnia di Alba, forestali e vigili urbani. Quest'ultimi, come divulgato dallo stesso sindaco di Alba, Antonietta Casciotti, sono già stati impiegati in alcune operazioni sugli arenili liberi, al fine di evitare gli assembramenti e per invitare i bagnanti al rispetto delle distanze. In corso anche le  verifiche riguardanti il contrasto al commercio abusivo. Un fenomeno dilagante ma fino alla scorsa estate perchè, al momento, appare meno evidente ed invadente. Infatti, circolano pochi venditori abusivi, sia in spiaggia che sulla passeggiata del lungomare, fine settimana esclusi. Infine, garantire l'ordine pubblico,   quest'estate, sarà più agevole, vista la cancellazione di grandi manifestazioni, ad iniziare dal carnevale estivo. 

Ciao Cittā - Direttore responsabile D'Eugenio Bernardo Francesco - ciaocitta@alice.it C.Fisc.:DGNBNR57R17A125C