Home Page

(22 Settembre 2018)
Alba Adriatica - Sempre più vicina la realizzazione di due rotatorie sulla SS16
L'Anas, dopo l'incontro con l'asssessore Colonnelli, ha assicurato l'approvazione del progetto
ALBA - L'assessore comunale Nicolino Colonnelli si è rivolto all'Anas, per cercare di rendere più sicura e fluida la viabilità nel tratto albense della SS 16. "Ho avuto -ha riferito- un incontro con i dirigenti dell'Anas, per fare il punto su alcuni incroci della SS 16, molto pericolosi: quello con Tortoreto Alto e quello con via Roma, all'altezza del sotto passo ferroviario. Mi è stato garantito che il progetto per realizzare due rotatorie è già sul tavolo dell'Anas e potrebbe essere approvato entro il prossimo mese". L'incontro con i responsabili dell'Anas è stato utile anche per proporre una terza rotonda stradale, all'incrocio del cavalcavia con via Maternita. Il problema in questo caso sorge dal fatto che in tale intersezione la competenza spetta sia all'Ente nazionale delle strade che del Comune di Alba e, inoltre, c'è bisogno anche del consenso del proprietario di un hotel antistante, con l'area esterna che verrebbe interessata da eventuali lavori. "Ci sono buone possibilità -ha detto Colonnelli- che l'opera possa essere costruita dall'Anas, visto poi che l'albergatore apprezza tale tipo di intervento". Se non ci saranno lungaggini e intoppi, il contesto viario sulla SS 16 dovrebbe registrare un sensibile ammodernamento, già dall'anno prossimo.

(21 Settembre 2018)
Alba Adriatica - "Bibliopride", l'orgoglio di essere bibliotecari
Domani la Biblioteca comunale resterà sempre aperta: dalle ore 9,30 alle ore 18,30
ALBA - La Biblioteca con l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonietta Casciotti aderisce per la prima volta a Bibliopride 2018 – Giornata nazionale della Biblioteche, istituita come risposta della comunità bibliotecaria allo sdegno provocato dalla tristemente nota vicenda della biblioteca dei Girolamini. La manifestazione, denominata Bibliopride proprio per sottolineare l’orgoglio bibliotecario, vuol essere una giornata di promozione alla lettura animata dai bibliotecari e da tutti coloro che lavorano nelle e per le biblioteche per garantire l’accesso all’informazione e alla conoscenza. Nella giornata di sabato 22 settembre la biblioteca comunale, in collaborazione con la Pro Loco Spiaggia d’Argento, effettuerà una giornata di apertura straordinaria con orario continuato dalle 9.30 alle 18.30 per venire incontro alle richieste degli studenti universitari che chiedono un ampliamento degli orari di apertura dell’ente culturale. Durante questa settimana sono state presentate con l’assessore alla Pubblica istruzione Francesca Di Matteo alle scuole del territorio una serie di attività  per la promozione della lettura: visite guidate, laboratori didattici per il funzionamento della biblioteca, laboratori di “fantasia” e di scrittura creativa e incontri con storici locali. Ricomincia inoltre lunedì 24 settembre dalla ore 15.30 alle ore 18.30 il servizio di assistenza allo studio per bambini e ragazzi dai sei ai quattordici anni. Il servizio gratuito sarà effettuato tutti i lunedì, mercoledì e venerdì sempre allo stesso orario presso la sala lettura. In programma per venerdì 28 settembre la presentazione del romanzo "La finestra di Goel", con la partecipazione dell’autrice Aharan Lee. Per info si prega di contattare il 349/7594945.

(21 Settembre 2018)
Alba Adriatica - "La pista cicclabile è un'opera unica ed irripetibile"
L'assessore regionale Pepe scende in campo per superare le criticità sorte nella zona artigianale
ALBA - Le forti proteste espresse, qualche giorno fa, da parte degli imprenditori albensi che operano nella zona artigianale, in via Ascolana, contro il tracciato della nascente pista ciclabile Alba - Civitella del Tronto, hanno evidenziato il rischio di una reale fuga delle aziende dalla stessa area produttiva. La vicenda del percorso ciclabile che passa davanti agli ingressi delle fabbriche, causando notevoli ostacoli alle manovre di carico e scarico delle merci, nonché gravi disagi al lavoro degli artigiani, al momento resta un problema ingarbugliato. Finora, non si capisce ancora come trovare una soluzione che accontenti tutti. Intanto, in attesa di risposte all'appello lanciato dall'associazione "Alba Artigiana" al Comune di Alba e indirettamente all'Unione dei Comuni della Val Vibrata che gestisce il progetto finanziato dalla Regione con 1.300.000 euro, è stato registrato il commento dell'assessore regionale Dino Pepe (nella foto) che ha sempre sostenuto il progetto di unire la fascia costiera all'entroterra vibratiano, pedalando in bicicletta lungo gli argini del torrente Vibrata. "Per superare i problemi emersi -ha detto l'assessore regionale- sono a completa disposizione anche se non dovessero essere di competenza regionale. La pista ciclabile -è poi tornato a sottolineare- è un'opera fondamentale per sviluppare il turismo ciclabile abruzzese, con la prospettiva di raccordarla alla ciclabile Salaria che collegherà Ascoli Piceno al mare". L'esponente politico vibratiano, oltre ad impegnarsi nel cercare di risolvere il problema della zona artigianale albense, rilancia il disegno in corso. "L'opera -ha ribadito- è un'occasione unica ed irripetibile, per la provincia di Teramo e per la Val Vibrata". Nel frattempo, l'iter per proseguire verso la conclusione del primo lotto di circa 7 Km. da Alba a Corropoli, sta continuando con altri esprori di terreni agricoli.

(20 Settembre 2018)
Alba Adriatica - Lo stadio comunale riaprirà i battenti entro ottobre
A confermarlo, ai dirigenti dell'AC che hanno chiesto di giocare già in casa, il sindaco Casciotti
ALBA - Per l'AC Alba Adriatica che milita nel campionato regionale di Eccellenza e per i suoi tifosi, c'è tanta voglia di tornare a giocare nel proprio stadio comunale, in via Ascolana, dopo ben 3 anni di inagibiltà dell'impianto e di partite in casa disputate però nel vicino stadio di Martinsicuro. L'aspetto è emerso, qualche giorno fa, durante un incontro per fare il punto della situazione dei lavori, in via di conclusione, tra il sindaco Antonietta Casciotti e i dirigenti del sodalizio calcistico, presieduto dal presidente Elio Freddi. Il desiderio di tornare al "Luca Vallese" si è manifestato con la richiesta di poter scendere in campo, fin da domani, per l'incontro casalingo con il Paterno. Purtroppo, non sarà possibile, perché dopo un impegnativo triennio di lavori che ha riguardato il rifacimento di impianti elettrici, idrici e termici, della recinzione esterna, degli spogliatoi, del sotto passo per gli atleti ed altro ancora, adesso resta da compiere l'ultimo atto che prevede la costruzione di un gradino nella tribuna Est. Un intervento indispensabile per poterla riaprire al pubblico, a circa un ventennio dal suo totale abbandono, così da non avere più impedimenti ad ospitare le squadre avversarie. Il primo cittadino albense non ha voluto forzare i tempi, evitando di ricorrere, comunque, ad una rischiosa ordinanza per far svolgere la gara in casa, visto che si tratta di attendere poche settimane per poter rientrare nello stadio di casa, senza problemi. Nei prossimi giorni, si procederà a deliberare l'atto relativo al lavoro finale che verrà eseguito subito, per poi aspettare il collaudo. La Casciotti, ha annunciato che la struttura sportiva, inaugurata nel campionato di Eccellenza del 1982, riaprirà i battenti entro il mese prossimo. Tuttavia, il percorso di ammodernamento non è concluso: il vecchio impianto luci è stato disattivato ma per uno nuovo servono quasi 400.000 euro, mentre il parcheggio esterno è roba di 40 anni fa, impresentabile.

Ciao Città - Direttore responsabile D'Eugenio Bernardo Francesco - ciaocitta@alice.it C.Fisc.:DGNBNR57R17A125C