Home Page

(4 Aprile 2020)
Alba Adriatica - L'emergenza sanitaria mette a rischio l'apertura degli hotel
Forse, si potrà ripartire a luglio ma i turisti saranno pochi con costi superiori agli incassi.
ALBA - Buie prospettive nel comparto alberghiero e non solo, per la stagione turistica 2020, a causa dell'emergenza Covid19. Non ci sono prenotazioni, solo disdette, ed è grosso il rischio che molti hotel possano funzionare a regime ridotto o addirittura restare chiusi, per scarsità di turisti e per le alte spese di gestione che hanno simili strutture. "Al momento -ha detto oggi il presidente del Consorzio turistico Costa dei Parchi, Andrea Montecchia che raggruppa circa 50 hotel della costa vibratiana- non abbiamo proprio nessuna indicazione sulla riapertura ma poi mi chiedo per accogliere chi e per fare cosa?". L'operatore turistico volge al pessimismo, ragionando in base alla realtà odierna. "Considerato -riprende Montecchia- che la fase 1 non è terminata e che in seguito si passerà ad una lenta riapertura, a maggio, credo che per il nostro settore salterà anche il mese di giugno". Stagione quasi rovinata ma se anche si ripartisse a luglio non mancherebbero problemi di ordine economico e di personale. "Alla luce dei costi fissi, -sottolinea l'albergatore- con pochi ospiti nella struttura non è affatto conveniente riaprire i battenti. E poi a quali condizioni? Come si fa a mantenere le distanze negli ambienti di un hotel o al mare. Obiettivamente la vedo dura. Sono già al corrente -conclude Montecchia- che alcuni alberghi di Rimini e Riccione, quest'anno non apriranno". In questo periodo si pensava ad inquadrare la forza lavoro ma, finora, le assunzioni sono a zero. Si intravvede un'estate sottotono, mai vista prima. Sì perché la bella stagione, con molta probabilità, non consentirà di proporre neanche feste, sagre, raduni musicali e quant'altro, organizzati dai Comuni della vallata e dalle varie associazioni locali.

(3 Aprile 2020)
Val Vibrata - Provvedimeti in tutti i Comuni per l'emergenza Covid19
Determinati i criteri per elargire i buoni spesa. Sospesi anche alcuni pagamenti.
VAL VIBRATA - Non mancano le iniziative per aiutare le famiglie più bisognose di assistenza, in diversi centri della Val Vibrata. Il Comune di Alba Adriatica, tra i più attivi in tal senso, ha deciso di intervenire bloccando il pagamento di alcune spese familiari importanti, quali quelle relative alla retta dei bambini iscritti all'asilo nido, nonché il contributo per il servizio di trasporto scolastico. Inoltre, la Giunta municipale, diretta dal sindaco Antonietta Casciotti, ha messo in campo altri fondi economici (15.000 euro), per andare incontro ai nuclei familiari che in questo momento hanno difficoltà a pagare l'affitto. Per quanto riguarda la Solidarietà alimentare, la cittadina rivierasca ha ottenuto circa 100mila euro, da utilizzare esclusivamente in buoni spesa per generi alimentari e prodotti di prima necessità. Nel frattempo, è stato emanato l'avviso pubblico per individuare i negozi che accetteranno i buoni spesa. "Nelle assegnazioni -ha ricordato la Casciotti- hanno priorità i nuclei familiari che non risultano assegnatari di altri sostegni di natura pubblica". Identiche iniziative per la Solidarietà alimentare sono in corso anche negli altri Comuni della Val Vibrata. In linea con quanto avvenuto ad Alba, anche i Comuni di Tortoreto (il sindaco Domenico Piccioni ha anche sospeso la spesa e aperto un conto corrente per le donazioni), Martinsicuro e Sant'Omero che ha ricevuto 40mila euro. A Sant’Egidio alla Vibrata, invece, si segnalano atti di solidarietà nell'ambito dell'iniziativa "Sosteniamo l’Italia che non si ferma". L'ultimo in ordine di tempo, ha permesso di raccogliere oltre un migliaio di euro poi donati all'ospedale Mazzini di Teramo, per l’emergenza Covid19. Un piccolo gesto di sensibilità che ha visto coinvolta anche la tifoseria della locale squadra di calcio. Infine, il sindaco truentino Massimo Vagnoni, ha lanciato l'appello a fare attenzione a coloro che si presentano, dicendo di fornire mascherine per conto del Comune. "Non aprite a nessuno. -ha affermato Vagnoni- Il Comune non sta svolgendo alcun servizio di consegna mascherine e se vedete persone che girano a nome del Comune, avvisate le forze dell’ordine".

(3 Aprile 2020)
Martinsicuro - Pubblicato il bando del premio letterario Città di Martinsicuro
Poesia in verso libero, in metrica e in vernacolo. Il bando scade il prossimo 13 giugno.
MARTINSICURO – Riparte il premio letterario Città di Martinsicuro con la XIIª edizione. Dedicato alla poesia, il concorso è organizzato dal Comune di Martinsicuro e dalla Di Felice Edizioni, ed è patrocinato dall’Associazione Editori Abruzzesi e dalla Casa della poesia in Abruzzo “G. D’Annunzio”. Il bando scade il 13 giugno e prevede tre sezioni: poesia in verso libero, poesia in metrica, poesia in vernacolo. Un premio speciale sarà riservato a una poesia (verso libero, in metrica o in vernacolo che abbia partecipato alle tre sezioni) ispirata a riflessioni, emozioni, stati d’animo inerenti al periodo di emergenza che stiamo affrontando per il coronavirus. La giuria è presieduta da Valeria Di Felice (presidente esecutivo senza diritto di voto), ed è composta da: Fulvia Marconi (poetessa e critico letterario), Anacleta Camaioni (scrittrice e psicoterapeuta), Ivana Tamoni (poetessa e traduttrice), Vittorio Verducci (poeta e critico letterario). Il premio collabora con i seguenti organismi ospiti: Associazione Magnificat, Associazione Il Faro  e Premio la girandola delle parole. Per il bando completo: www.premiomartinsicuro.it



(25 Marzo 2020)
Alba Adriatica - La bibiloteca comunale aderisce al "Dantedì"
“Staffetta dantesca” in ricordo del giovane dantista albense Domenico Pantone
ALBA - La Biblioteca comunale di Alba Adriatica aderisce al “Dantedì”, giornata istituita dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali per ricordare in tutta Italia e nel mondo Dante Alighieri, con delle iniziative culturali, promosse dall’Amministrazione Comunale di Alba Adriatica guidata dal sindaco Antonietta Casciotti e a cura della Pro Loco Spiaggia d’Argento, che tendono a coinvolgere studenti, adulti e bambini. Per tutta la giornata di mercoledì 25 marzo, la data è stata individuata come inizio del viaggio ultraterreno della Divina Commedia, si terrà sulla pagina fb dell’ente culturale una “Staffetta dantesca” in ricordo del giovane dantista albense Domenico Pantone: tutti possono partecipare inviando al numero 349/7594945 la propria terzina preferita che sarà pubblicata online. Alle ore 12, quando tutta l’Italia si riunirà per leggere i versi della Divina Commedia, saranno pubblicati dei video con la lettura dei canti danteschi; anche i bambini e i ragazzi saranno coinvolti nel disegnare personaggi ed episodi della “Divina Commedia”.


Ciao Città - Direttore responsabile D'Eugenio Bernardo Francesco - ciaocitta@alice.it C.Fisc.:DGNBNR57R17A125C